Il caffè aumenta la glicemia? - Ecco cosa dice l'esperto

Last Updated at:

Il caffè è una delle bevande più popolari al mondo. Nel mondo, anche il numero di bevitori di caffè sta crescendo rapidamente e ci sono innumerevoli amanti del caffè. Per le persone sane, di solito è un innocuo perk-me-up. I diabetici possono bere il caffè? La caffeina influisce sulla glicemia? È interessante notare che studi a lungo termine hanno scoperto che bere caffè può ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. È interessante notare che studi a lungo termine hanno scoperto che bere caffè può ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Ma stranamente, molti studi a breve termine hanno scoperto che il caffè e la caffeina possono aumentare i livelli di zucchero nel sangue e di insulina. Questo articolo esamina gli effetti a breve e lungo termine del caffè sulla glicemia e sul diabete.

Il caffè può ridurre il rischio di diabete di tipo 2

I benefici per la salute del caffè sono evidenti. Studi osservazionali hanno dimostrato che il caffè può ridurre i livelli di zucchero nel sangue e di insulina nel corpo e prevenire lo sviluppo del diabete di tipo 2. Inoltre, il consumo regolare di caffè o caffè decaffeinato è associato a un rischio inferiore del 23-50% di sviluppare il diabete di tipo 2. La ricerca mostra anche che una tazza di caffè al giorno può ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 del 4-8%. Inoltre, le persone che bevevano 4-6 tazze di caffè al giorno avevano un minor rischio di diabete di tipo 2 rispetto a quelle che bevevano meno di 2 tazze di caffè al giorno. Riepilogo: il consumo regolare di caffè riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 del 23-50%. Una tazza di caffè al giorno riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 del 4-8%.

Il caffè può ridurre il rischio di diabete di tipo 2

Il caffè e la caffeina possono aumentare la glicemia

Esiste una conclusione contrastante tra gli effetti a lungo e a breve termine del consumo di caffè. Studi a breve termine hanno scoperto che l'assunzione di caffeina e caffè sono associati ad un aumento dei livelli di zucchero nel sangue e allo sviluppo di insulino-resistenza. Uno studio recente ha dimostrato che un tipo di caffè contenente 100 mg di caffeina potrebbe influenzare il controllo della glicemia nelle persone sane, ma non negli uomini in sovrappeso. Diversi altri studi a breve termine (sia su individui sani che con diabete di tipo 2) suggeriscono che il caffè con caffeina influisce sulla regolazione del corpo della glicemia postprandiale e sulla sensibilità all'insulina. Questo risultato non è stato riscontrato bevendo caffè decaffeinato, suggerendo che la caffeina potrebbe essere responsabile dell'aumento della glicemia. In effetti, la maggior parte delle ricerche sulla caffeina e sulla glicemia si è concentrata sugli effetti della caffeina piuttosto che sul caffè. Alcuni studi hanno tentato di rispondere a questa domanda, dimostrando che la caffeina non influisce sulla glicemia come il caffè normale. Riepilogo: studi a breve termine suggeriscono che la caffeina può aumentare i livelli di zucchero nel sangue e ridurre la sensibilità all'insulina.

In che modo il caffè influisce sui bevitori abituali di caffè?

Alcuni studi a breve termine hanno dimostrato che bere molto caffè non aumenta i livelli di zucchero nel sangue e di insulina. In effetti, alcuni studi hanno scoperto che bere grandi quantità di caffè migliora la funzionalità delle cellule adipose e del fegato e aumenta i livelli di ormoni benefici come l'adiponectina. Questi fattori possono essere parte della ragione dei benefici a lungo termine del consumo di caffè. Uno studio ha studiato gli effetti del caffè sui bevitori di caffè non abituali in sovrappeso che avevano livelli di zucchero nel sangue a digiuno leggermente più alti. Sono stati randomizzati in tre gruppi: 5 tazze di caffè con caffeina al giorno, 5 tazze di caffè decaffeinato al giorno e senza caffè. Il periodo è di 16 settimane. È stato riscontrato che i partecipanti che hanno bevuto il caffè con caffeina avevano livelli di zucchero nel sangue significativamente più bassi, mentre quelli negli altri due gruppi non hanno cambiato i loro livelli di zucchero nel sangue. Dopo l'aggiustamento per i fattori confondenti, i partecipanti che hanno bevuto caffè con caffeina o decaffeinato hanno avuto una moderata diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue. Anche se ci saranno sempre differenze individuali, gli effetti negativi del caffè sui livelli di zucchero nel sangue e di insulina sembrano cambiare nel tempo.
In altre parole, i livelli di zucchero nel sangue e di insulina possono aumentare quando inizi a bere caffè. Tuttavia, dopo alcune settimane o mesi di assunzione di caffè, i livelli di zucchero nel sangue e di insulina potrebbero essere più bassi rispetto a prima che iniziassi a berlo. Conclusione: le persone che sono abituate al caffè non sembrano essere influenzate da livelli elevati di zucchero nel sangue o di insulina. Uno studio di 4 mesi ha dimostrato che bere caffè ha effettivamente abbassato i livelli di zucchero nel sangue nel tempo.

Bere caffè decaffeinato ha lo stesso effetto?

Gli studi hanno dimostrato che, come il caffè normale, il caffè decaffeinato può avere diversi benefici per l'organismo, tra cui la riduzione del rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Poiché il caffè decaffeinato contiene solo una piccolissima quantità di caffeina, a differenza del caffè normale, non ha un forte effetto stimolante. Inoltre, a differenzaNel caffè normale, il caffè decaffeinato non è stato associato ad un aumento significativo dei livelli di zucchero nel sangue del corpo. I risultati supportano l'ipotesi che la caffeina possa essere responsabile dell'aumento a breve termine dei livelli di zucchero nel sangue nel corpo. Pertanto, bere caffè decaffeinato può essere una buona scelta per le persone la cui glicemia aumenta dopo aver bevuto caffè. Riepilogo: a differenza del caffè normale, il caffè decaffeinato non era associato ad un aumento dei livelli di zucchero nel sangue e di insulina. Il caffè decaffeinato può essere un'opzione migliore per chi ha problemi di zucchero nel sangue.

In che modo il caffè può aumentare la glicemia pur riducendo il rischio di diabete?

Il caffè aumenta la glicemia?

C'è un evidente paradosso della fame: il caffè aumenta la glicemia a breve termine, ma riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Il meccanismo esatto è sconosciuto. Tuttavia, i ricercatori hanno formulato alcune ipotesi:
Ecco una spiegazione degli effetti negativi a breve termine del consumo di caffè: Adrenalina: il caffè aumenta i livelli di adrenalina nel corpo, il che può aumentare i livelli di zucchero nel sangue per un breve periodo di tempo . Inoltre, ecco alcune possibili spiegazioni per i benefici a lungo termine del consumo di caffè: Adiponectina: l'adiponectina è una proteina che aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue. Le persone con diabete tendono ad avere livelli più bassi di adiponectina nei loro corpi. E le persone che sono abituate a bere caffè hanno livelli più elevati di adiponectina nei loro corpi. Globuline leganti gli ormoni sessuali (SHBG): bassi livelli di SHBG sono associati all'insulino-resistenza. Alcuni ricercatori ritengono che bere caffè possa aumentare i livelli di SHBG nel corpo, quindi può aiutare a prevenire lo sviluppo del diabete di tipo 2.
Altri ingredienti nel caffè: il caffè è ricco di antiossidanti. Questi possono influenzare i livelli di zucchero nel sangue e insulina, riducendo i potenziali effetti negativi della caffeina. Tolleranza: sembra che nel tempo il corpo diventi tollerante alla caffeina e diventi più tollerante ai cambiamenti nei livelli di zucchero nel sangue del corpo. Funzionalità epatica: il caffè riduce il rischio di steatosi epatica non alcolica, che è strettamente correlata all'insulino-resistenza e al diabete di tipo 2.
In conclusione, il caffè può favorire l'insorgenza del diabete e può anche inibire l'insorgenza del diabete. Tuttavia, gli effetti antidiabetici del caffè sembrano superare gli effetti pro-diabetici per la maggior parte delle persone. Riepilogo: Esistono diverse teorie sugli effetti a breve e lungo termine del caffè sul corpo. Tuttavia, per la maggior parte delle persone, il caffè riduce il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Sommario

Sebbene l'esatto meccanismo non sia chiaro, ci sono prove sostanziali che bere caffè riduca il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. D'altra parte, studi a breve termine hanno dimostrato che il caffè può aumentare i livelli di zucchero nel sangue e di insulina. Va notato che il caffè può avere effetti diversi su persone diverse. I pazienti con diabete o livelli di zucchero nel sangue anormali devono monitorare i livelli di zucchero nel sangue per vedere come i livelli di zucchero nel sangue e di insulina del corpo rispondono al caffè. Per le persone che bevono caffè regolarmente possono aumentare i livelli di zucchero nel sangue, il caffè decaffeinato è una scelta migliore. Infine, devi fare un po' di auto-sperimentazione per vedere quale è giusto per te.

 

Author: ZhuMengying

Note: All information on Sinocare blog articles is for educational purposes only. For specific medical advice, diagnoses, and treatment, consult your doctor.


Older Post Newer Post

lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati